Per acquistare il romanzo De Villeroi Templare clicca qui

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

domenica 24 luglio 2011

Spam poetico: Il tuo culo

Dopo la Filastrocca della tetta, oggi tocca al cosiddetto lato B essere immortalato in una poesia del vostro gufo  saggio. Ve la consegno così, senza ulteriori commenti, asòpettando invece un intervento del mitico Angelino, ormai di casa in questo blog



IL TUO CULO

Il tuo culo mi promette
Infiniti paradisi
Dove il cuore non ragiona
E la mente viene meno.

Quei due globi inver perfetti
Fan venire il desiderio
Di toccarli e schiaffeggiarli
In erotica maniera.

Pizzicotti e sculaccioni
Io lo so che a te son grati
Perché son testimonianza
Dell’amore che ci lega.

E puranche son preludio
A quel sesso un po’ strano
Che a volte noi facciamo
Per variar le posizioni.

“Sodomia, non si fa!”
Dicon preti e bacchettoni,
Ma per me è gran regalo
Che vuol dire vero amore.

Ed il dono che mi fai
Accennando un sorrisetto
Sappi bene che mi porta
Oltre tutto l’universo

In piaceri sterminati
Che io dire davver non so
Ma appaganti in tutti i sensi
E forieri di immenso amor.



2 commenti:

  1. sì che ieri sera ti ho rotto con la filòastrocca delle tette, ma............

    RispondiElimina