Per acquistare il romanzo De Villeroi Templare clicca qui

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

domenica 20 dicembre 2009

Spam poetico: Neve

Oggi il vostro gufo regala ai suoi ventiquattro lettori e mezzo una poesia che non tratta di amori o di sesso o di odio. Lo spam poetico di quest'oggi è infatti dedicato alla magia della neve, che trasfigura ogni cosa rendendo il paesaggio fantasmagorico e fatato.
Ma, bando alle ciance, ecco l'ultima poesia del vostro gufo fresca, fresca come la neve.


Neve

Neve candida che ogni cosa
Seppellisci in bianco manto
E il reale trasfiguri
In fantasma evanescente.

Neve che tutto trasformi
E miracolo tu compi
Di immergermi in un sogno
Ovattato e inconsistente.

Neve che apparenza doni
Di un mondo assai fatato
Dove elfi, gnomi e fate
Son nascosti in ogni dove.

Neve che al primo caldo
Te ne vai timidamente;
Resta solo di te un ricordo
E nostalgia lieve e fugace.

4 commenti:

  1. ciao gufo poeta...
    Giuly

    RispondiElimina
  2. mi piace la versione gufo romantico. Yu

    RispondiElimina
  3. Splendida!Grazie Gufo Saggio!
    Barbara

    RispondiElimina