Per acquistare il romanzo De Villeroi Templare clicca qui

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

martedì 13 gennaio 2009

Il regalo di Berlusconi ad Air France

Fossi Spinetta, presidente di Air France, brinderei col migliore degli champagne, alla salute di Berlusconi.
Dopo che lo stato italiano, ovvero noi tutti, ha ripianato o comunque ripianerà il deficit della nostra compagnia di volo, dopo che il governo italiano ha costretto i lavoratori di Alitalia ad accettare cose inimmaginabili fino a poco tempo fa, senza colpo ferire Air France si trova a possedere il venticinque per cento della nuova Alitalia con la prospettiva, fra quattro anni, di diventarne il socio di maggioranza.
Bel colpo per la compagnia d'oltralpe, non c'è che dire. E bel colpo anche per l'esimio cavaliere strenuo difensore dell'italianità costi quel che costi...
Peccato che chi ci rimette siano sempre i cittadini del nostr,o sventurato Paese e mai l'esimio. che, chissà come, chissà perchè, trova sempre la via per non pagare dazio.

5 commenti:

  1. vediamo i lati positivi: airfrance/klm accetteranno di istituire una linea roma/albenga per compiacere scajola? credo di no. purtroppo, con questo, i lati positivi della faccenda sono finiti. per i negativi sbizzarritevi pure. offre pantalone, anche questa volta…

    RispondiElimina
  2. ormai non resta che rassegnaci all'evidente masochismo della maggioranza dell'elettorato italiano.

    la minoranza continua invece a sperare in un miracolo che ci dia una opposizione decente...

    RispondiElimina
  3. ho il sospetto che la maggioranza dell'elettorato italiano non sia masochista, bensì complice (o connivente).
    krug

    RispondiElimina
  4. …e temo anche parecchi della minoranza (od opposizione, più meno siamo lì)
    ri-krug

    RispondiElimina
  5. se krug avesse ragione quasi capirei la situazione, ma invece sono convinto che una minoranza di complici e conniventi (a dx e sn) sia capace di abbindolare una folla di masochisti...

    RispondiElimina