Per acquistare il romanzo De Villeroi Templare clicca qui

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

mercoledì 5 novembre 2008

E' Obama

E' Obama il nuovo presidente degli Stati Uniti ed il gufo saggio ne è pacatamente soddisfatto.  Non ci illudiamo infatti che Obama posssa totalmente cambiare la logica di grande potenza capitalista che caratterizza da sempre le scelte politiche degli USA. Tuttavia il richiamarsi a dei concetti desueti come solidarietà ed unione, pacatezza e ragionevolezza fa sperare in una politica meno aggressiva e meno guerrafondaia rispetto alla disastrosa gestione Bush.
Staremo a vedere, con un occhio disincantato ma non cinico,  se Barack Obama riuscirà a portare avanti questi suoi buoni propositi oppure sarà risucchiato dalle logiche di potere della grande potenza d'oltreatlantico. Ed anche staremo a vedere come riuscirà a conciliare le proprie convinzioni ideali con la realpolitik di tutti i giorni. Compito, questo, di difficile attuazione ma non impossdibile per un buon ed attento politico quale egli pare essere.

2 commenti:

  1. Ne sono felice. Anche io dall'Italia tifavo per un Presidente che ci si aispichi possa cambiare davvero qualcosa.
    A parte l'aspetto politico io credo che lui abbia avuto il grande merito di toccare gli americani nel punto giusto. Ha fatto leva sulle emozioni e più ancora sull'emotività, di cui, si sa, gli americani non si stancano mai.
    Mi è piaciuto molto il suo modo di comunicare, quell'avere la continua speranza di poter cambiare qualcosa, quell'incessante "yes, we can" a cui vorrei che anche qui da noi si credesse un po' di più, senza cinismo e senza quel tremendo pessimismo che caratterizza ormai molte persone comuni.

    RispondiElimina
  2. concordo con valentina, ma staremo a vedere quanto riuscirà a cambiare il volto di un paese un po' eccessivo...

    per l'italia purtroppo non si tratta di pessimismo, ma di bieco, razionale, oggettivo realismo... un tempo si favoleggiava di una corte di nani e ballerine, oggi questa si è trasformata in realtà... (e chi vuole capire capisca...)

    RispondiElimina