Per acquistare il romanzo De Villeroi Templare clicca qui

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

sabato 24 ottobre 2020

Spam poetico: Buio

BUIO

Buio nel mondo, buio nel cuore,
Buio che copri ogni cosa vivente
E che tutto inglobi dentro di te
Senza alcuna sosta e senza pietà.

Buio, io so che tu sei il re
Di quel buco nero ove tutto s'ingoia,
Di quel vasto regno ai confini del tempo
Che non conosce la parola memoria.

Tutto in te s'indefinisce
Perdendo ogni connotato reale,
Tutto in te perde ogni speranza
E prende sembianza di morte maligna.

Buio, però io so per certo
Che sarai ucciso da un fiotto di luce.
Sarà l'amore su ogni cosa splendente
Che ti darà una fine molesta.

Risplendera' l'intero universo
Ritrovando infine sua linfa vitale,
Gioia d'amore sarà manifesta
In un'esistenza di verità 

venerdì 9 ottobre 2020

Spam poetico: Forse

FORSE

Forse ti è ostica
Le mia sgraziata figura,
Forse di me
Nulla t'importa
Ma è il mio cuore
Che batte davvero
Tutte le volte
Che da lontano ti vedo.

Fonte di vita
Invero tu sei,
Fonte di vita
Che mi dai nutrimento
Come quel latte
Che mi ha dato l'amore
Quando la vita
Era cosa novella.

Orsù ti prego
Vieni da me,
Mai mi lasciare
In questo scorcio di vita,
Fa' che l'amore
Che io provo per te
Come inutile cosa
Non sia tosto buttato.

L'autunno che ormai
È mia stagione di vita
Sia rischiarato
Da te e dal tuo cuore,
Sia dunque il tempo
Che ci rimane
Una lieve parvenza
Di eternità. 

martedì 25 agosto 2020

Spam poetico: Francesca

FRANCESCA

Mi tuffo davvero nei tuoi occhi fondi
Che paion due perle nel mare più blu,
E sembrano dirmi che dentro di essi
Si cela un frammento d'infinito vivente.

Francesca, non so se come Afrodite
Sei nata dalle acque ed annunci l'amore,
Ma quando io vedo la tua snella figura
Ride il mio cuore d'affetto per te.

Francesca, è pur vero che questi miei versi
Pindarici sono e forse fasulli,
Invece è reale la gioia che provo
Quando ti sento vicino al mio cuore.

E sono assai certo in modo assoluto
Che colma d'amore invero tu sei
Me lo dicono gli occhi, me lo dice il tuo viso
Che m'appare la notte nel sogno più vero.

Francesca,  stupiscimi ancora un momento,
Fammi sentire il tuo affetto per me,
Fa' che tu sia la mia dolce regina
In un regno d'amore che confini non ha.

lunedì 10 agosto 2020

Spam poetico: Inutilità

INUTILITÀ

Ciò che ho dato a te e al tuo cuore
Sol Dio lo sa perché è onnisciente
E conosce per certo in modo perfetto
Tutti gli universi da lui stesso creati.
.
Ma tu hai sprezzato ogni mio dono 
Come se fosse una cosa fasulla,
Come fastidio ed inciampo molesto,
Inconveniente deplorevole alquanto.

Inutilmente ho aperto a te il cuore,
Inutilmente ho atteso un tuo cenno,
Inutilmente ho sperato davvero,
Inutilmente ho anche pregato.

Amarti è stata un'inutile cosa
Come a chi è calvo pettinare i capelli,
E come cantare una bella canzone
A chi orecchie per sfortuna non ha.

martedì 21 luglio 2020

Spam poetico: Amore scipito

AMORE SCIPITO

Amore scipito è ciò che mi dai,
Amore scipito senza sapore
Che non mi soddisfa in nessuna maniera
E mi lascia ancora con più fame di prima.

Incolore alquanto e senza mordente
Tu mi proponi la solita sbobba
Propinandomi infine svogliate carezze
Che non dicono nulla a me e al mio cuore.

Se mi ami davvero, se per te son qualcuno,
Insaporisci i tuoi sentimenti,
Spezie orientali e peperoncino
Aggiungi a quello che tu provi per me.

Così anche il letto che pur freddo rimane
Testimone sarà di ardore novello,
Appagati e abbracciati in erotico amplesso
Infine l'aurora ci scoprirà.

venerdì 19 giugno 2020

Spam poetico : Cazzo!

CAZZO!

Cazzo, cazzo, dico cazzo
Senza tanti infingimenti
Cazzeggiando oppur cazzando
Una randa un po’ nervosa.

Cazzi amari che vuol dire
Fastidiose molestie
Che t’opprimono la vita
In maniera assai noiosa.

Ed ancor tante cazzate
Che diciamo in ogni dove
Senza aver alcun ritegno
O una qualche esitazione.

Cazzo a destra, cazzo a manca.
Circondato son di cazzi,
Espressioni un po’ volgari
Ma efficaci e colorite.

Caro cazzo, non ne hai colpa
Se ti abbiamo sempre in bocca,
Se ogni dì ti invochiamo
In innocua imprecazione.

Di noi tutti non ti curar
E fai invece il tuo dovere
In erotico simposio
Allietando le mie sere.